Palazzo Strozzi, nel centro di Firenze

Una lezione in Grandeur

L’immagine pubblica della famiglia Strozzi

Le famiglie fiorentine di ricchezza e potere erano costantemente impegnate a migliorare il loro prossimo – e molte “novità” architettoniche (novità) possono accreditare la loro esistenza perché una famiglia voleva che la loro casa essere più grande, migliore e più dominante della villa “dell’altro ragazzo”.

Questo sarebbe il motivo per cui abbiamo edifici come Palazzo Pitti e Palazzo Strozzi.

Informazioni sul museo:

Seleziona la casella a sinistra per una mappa, indirizzo, ore e il link al museo ufficiale.

La famiglia Strozzi, senza dubbio una delle più ricche famiglie fiorentine fino a quando fu esiliato da Firenze nel 1434 , ha subito molte gare politiche e finanziarie con la famiglia Medici. Dopo l’esilio, Filippo Strozzi lavorò per accumulare i fondi che gli permisero di riconquistare la sua potente posizione e rientrare nella città di Firenze. Nel 1466, tornò con una missione … schiaccia i suoi rivali … con una vendetta .

Una volta all’interno delle mura della città, il suo primo passo fu costruire una casa che sarebbe stata una rappresentazione fisica del suo potere e della sua ricchezza; più evidente, più prestigioso e … semplicemente più grande di tutti, specialmente quello della famiglia Medici .

In effetti, Palazzo Strozzi è stato deliberatamente progettato per essere più grande di Palazzo Medici .

Stemma della Famiglia Strozzi

Con determinazione e alcune manovre politiche, Filippo acquistò proprietà intorno alla sua casa di famiglia durante il 1470 per creare un appezzamento di terra abbastanza grande per la sua costruzione. Le famiglie rivali hanno creato molti ostacoli e il l’intero processo conteneva molti intrighi e anche alcune stranezze interessanti. A un certo punto, ha dovuto presentare una petizione a Lorenzo il Magnifico (in altre parole la famiglia Medici) per ottenere il permesso di raddrizzare i confini intorno alla sua nuova casa – e in cambio doveva promettere di iniziare a costruire entro un anno dall’autorizzazione e se dovesse interrompere la costruzione tutto sarebbe stato confiscato dal governo .

Ma era persistente e alla fine ha rotto il terreno nel 1489.

Architettura prestigiosa

Dove trovare Palazzo Strozzi:

Inizia nella storica Piazza della Repubblica. Passare sotto l’arco di trionfo, in via degli Strozzi. Cammina per circa due isolati per arrivare in Piazza Strozzi sulla sinistra.

L’aspetto del palazzo è simile a una piccola fortezza costruita su un piano rettangolare a tre piani. Anche se molto ristrutturata internamente, è possibile apprezzare ancora il piano originale e la bellezza dell’esterno e nel cortile dell’edificio.

Una delle caratteristiche principali dell’edificio è l’accuratezza con cui i canoni dell’architettura del quindicesimo secolo sono stati osservati nella costruzione della facciata: simmetrica e lineare, è costruita da massicci blocchi di pietra, grandi e grezzi nella parte inferiore dell’edificio, più liscio verso i piani superiori.

Palazzo Strozzi: Tornabuoni Facade

Mentre cammini per l’esterno ci sono diversi punti di interesse nella struttura che hanno avuto i critici definendolo come uno dei migliori esempi di architettura domestica del Rinascimento :

⇒ Le decorazioni con Porta torcia in ferro battuto, candelabri, portabandiera e anelli per cavalli modellati dal maestro fabbro della Firenze del XV secolo, Niccolò Grosso, soprannominato ” il Caparra “.

Palazzo Strozzi: dettaglio in ferro battuto

⇒ The portali ad arco su ciascuno dei tre lati che si affacciano sulla strada e sulla piazza.

⇒ facciata in pietra che cambia ad ogni piano dell’edificio da rustico a raffinato

⇒ Il cortile è circondato da un arcade di pietra

Palazzo Strozzi: cortile

⇒ E guardando verso il secondo piano, c’è un portico con vista sul cortile spesso utilizzato per ricevimenti e feste

⇒ L’incompiuto ampia sporgenza che circonda l’esterno ( un ottimo posto per sedersi e rilassarsi all’ombra del palazzo )

⇒ The maestosi archi a tutto sesto incoronare le enormi porte sui tre lati.

Portico a Palazzo Strozzi

La costruzione fu terminata nel 1538 e rimase nella famiglia Strozzi fino al 1937, quando l’ultimo erede morì. Dalla seconda guerra mondiale il Palazzo è stato Il più grande spazio espositivo temporaneo di Firenze ospita mostre d’arte moderna e contemporanea .

Portare l’arte a tutti

Fin dalla sua creazione, la Fondazione Palazzo Strozzi ha fatto la sua missione per aiutare a fare di Firenze un ” dinamica città contemporanea, e quindi contribuire a rinnovare il turismo di qualità, la crescita economica “.

La fondazione ha aperto le grandi sale spaziose e le ha trasformate in stanze che contengono opere d’arte di vario tipo, dal passato fino ad oggi e dimensioni che variano dal piccolo all’immenso.

Forse le mostre più memorabili includono La Peggy Guggenheim (1949 e recentemente ripetuto nel 2016), Gustav Klimt (1992), Botticelli e Filippino Lippi (che è stata la mostra più visitata in Italia nel 2004) , e Cézanne a Firenze (la mostra più visitata in Italia nel 2007).

Utilizzando la villa principale e un’area chiamata “Strozzina”, la fondazione si estende per comprendere temi con artisti classici e quelli sperimentando diversi tipi di media – tela, video, legno e altro.

Palazzo Strozzi: area espositiva

Il Palazzo Strozzi ora ospita tre mostre importanti all’anno e c’è una mostra permanente che si concentra sulla storia di Palazzo Strozzi. Controlla il nostro Calendario delle mostre VisitFlorence per quello che sta mostrando ora. Nel novembre 2007 gli spazi sotto il cortile sono stati riaperti come Centro per la Cultura Contemporanea Strozzina (CCCS), comunemente chiamato semplicemente ” la Strozzina Questo spazio ora ospita una vasta gamma di attività tra cui mostre, eventi, conferenze e programmi.

Palazzo Strozzi è più di una semplice esposizione, è anche un laboratorio per sperimentare nuovi modi di relazionarsi con l’arte con attività ed eventi per famiglie, giovani e adulti.

Di particolare nota, Palazzo Strozzi ha un calendario attivo che si rivolge a tutti i settori del pubblico, in particolare famiglie, bambini e persone con Alzheimer, autismo o bisogni speciali . Controlla il loro sito web per un calendario di attività in italiano e inglese.

Guardando intorno a Palazzo Strozzi

Un paio di ore di relax a guardare la gente, infermierti un caffè, un bicchiere di vino o un pasto possono essere spesi all’interno del cortile di Palazzo Strozzi, al Cantina Strozzi Café Colle Bereto che è aperto sia ai visitatori di Palazzo Strozzi che al pubblico in generale. Le ore / i giorni sono dal martedì alla domenica dalle 8.00 alle 00.30 e il lunedì fino alle 20.00.

Situato proprio all’interno del “ cerchia antica ” , le antiche mura della città, Palazzo Strozzi domina l’area, insieme ad alcune altre strutture degne di nota. Molto simile al destino di Piazza Repubblica , questo quadrato è stato sottoposto a un rimodellamento forzato per “ripulire” l’area in onore del titolo di Firenze come capitale del paese … che perse poco dopo nella città di Roma.

Piazza Strozzi

La prima e più ovvia è la piazza principale, Piazza Strozzi. Questa piazza un tempo era chiamata Piazza delle Cipolle (il Piazza della cipolla ) facendo riferimento al suo uso come uno dei mercati alimentari della città. C’è una targa del 1762 all’angolo di Palazzo Strozzi, che “vieta il commercio dei cocomeri, di frutta e di ferrivecchi, pena severi multe” (vieta la vendita di anguria, frutta e pezzi di ferro, punita con severe multe).

Piazza Strozzi nel centro della città di Firenze

Palazzo Strozzino o Odeon Cinema

Porzioni di questo edificio esistono ancora nella forma di uno dei cinema inglesi a Firenze. Questo edificio è in realtà più antico di Palazzo Strozzi e l’architetto originale era quello della famosa cupola sul Cattedrale : Brunelleschi. Tuttavia l’edificio non era considerato bello come il più recente, quindi prese il nome “palazzino” o piccola casa. Il cinema attuale, costruito nei primi anni ’20, fu costruito in quello che un tempo era il cortile interno dell’antico edificio ed è considerato uno dei esempi degni di nota dell’architettura fiorentina “decò” .

Torre Strozzi

Forse uno dei più alti di Firenze, la Torre degli Strozzi, era il casa originale della famiglia Strozzi . È ancora possibile vedere i fori nel muro che sono stati utilizzati per assi di legno per creare terrazze e “ponti” per altri edifici nelle vicinanze.

Mostra permanente sulla storia di Palazzo Strozzi

Musei di Firenze